Vai al contenuto

monteirorossi

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    136
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su monteirorossi

  • Rank
    Member

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. "Ma l'uomo è lupo o lapa, o zazzera de capa ?" (A. Albanese) Forza ragazzi !!!
  2. Per esperienza personale, consiglio di portarli dentro il giorno della prima prova e di lasciarli lì, in un discreto quantitativo, divisi all'interno di qualcuno dei codici. Al mio primo concorso erano passati il primo giorno ma me li avevano bloccati al controllo il secondo giorno; al mio secondo concorso ho invece adottato la strategia che ho detto ed è andato tutto ok.
  3. con conseguente applicazione di imposta ipotecaria, imposta catastale, imposta di bollo, tassa ipotecaria ... insomma un bel 3% abbondante.
  4. A me è capitato, al primo concorso, di riuscire a far entrare i post it solo il primo giorno, ma di averli dovuti lasciare al carabiniere alla perquisizione del secondo giorno; ma è stata solo colpa mia perchè alla fine della prima giornata non li avevo lasciati infilati in qualche testo. Al secondo concorso, invece, ne ho appiccicati alcuni sparsi qua e là nei vari testi (all'utima pagina) direttamente al momento della consegna e tutto è filato liscio. Me li sono trovati gentilmente recapitati sul banco, annessi ai miei bravi codici (a questo fine suggerisco i post-it bianchi). Per i post-it segna libro credo invece che non ci sia alcun problema ma, visto che tutto dipende dalla commissione, ed ancor di più dalla psicologia dell'agente che ti perquisisce, il mio consiglio è di farli entrare in qualche modo e poi di lasciarli dentro. Portarseli nello zainetto ogni volta come avevo fatto io la prima volta è una stupidaggine. Una volta che sono dentro non c'è più alcun problema (sempre che vengano usati solo come segna libro, ovviamente). Quanto ai codici, mi permetto di sconsigliare la raccolta Utet; ottima quella della Simone, ma pure non male mi pare quella dell'Ipsoa "Codice del notaio per il concorso", che ha pure il pregio di costare poco). Oltre a quanto è stato segnalato, mi sentirei di consigliare anche un c.c. ante 1975 per sapere come funzionavano le successioni prima della riforma (più per tranquillità psicologica che, spero, per effettiva utilità pratica. Anche se, confesso, io non l'ho mai portato). il responso è immediato, o dentro o fuori se questi altri li hai lì con te al momento della presentazione, sicuramente sì. Anzi credo sia buona norma, quanto meno per il codice civile, portare quello su cui si è studiato più uno "vergine" ( fresco di stampa e di aggiornamento). In caso di segni sospetti fatti a matita, ho visto più volte farli cancellare a gomma lì seduta stante (con tanta simpatia da parte di chi ti segue in coda, che deve attendere l'espletamente di questa fuzione !)
  5. Una clausola contenente il patto marciano io l'avevo fatta al concorso del '99, ma visto l'esito di quel concorso non so se sono la persona più indicata a scriverla (però secondo me era caruccia ... magari la posterò). Escluderei che il terzo possa essere il notaio, se non altro perchè l'atto non può (o non potrebbe) contenere clausole che interessino il notaio stesso.
  6. ci riprovano: "Interventi in materia di qualità della regolazione, riassetto normativo e codificazione - Legge di semplificazione 2001" (Testo approvato in via definitiva dalla Camera dei deputati il 23 luglio 2003, non ancora promulgato o pubblicato nella Gazzetta Ufficiale) ART. 23. (Abrogazioni). 1. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge, la legge 10 marzo 1969, n. 116, è abrogata. 2. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge sono abrogati i commi 13-ter, 13-quater e 13-quinquies dell'articolo 3 del decreto-legge 27 aprile 1990, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 giugno 1990, n. 165. Gli atti privi della dichiarazione ivi prevista sono sanati con efficacia retroattiva fermo il diritto maturato da terzi in base ad atto trascritto anteriormente alla data di entrata in vigore della presente legge. 3. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge è abrogato l'articolo 7 della legge 8 marzo 1999, n. 50. Le procedure avviate ai sensi del citato articolo 7 per le quali, alla data di entrata in vigore della presente legge, sia intervenuta la richiesta di parere al Consiglio di Stato, possono essere completate con l'emanazione dei previsti testi unici entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge. 4. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge, alla legge 24 novembre 2000, n. 340, all'articolo 1, comma 4, sono abrogate le lettere g), h) ed i). A decorrere dalla medesima data, riacquistano efficacia le previsioni di cui ai numeri 94, 97 e 98 dell'allegato 1 alla legge 15 marzo 1997, n. 59, nel testo vigente prima della data di entrata in vigore della citata legge n. 340 del 2000. 5. All'allegato 1 della legge 15 marzo 1997, n. 59, e successive modificazioni, sono soppresse le previsioni di cui ai numeri 10, 12, 25, 28, 29, 32, 33, 34, 36, 41, 58, 68, 74, 98-bis, 99, 106, 112-ter, 112-quater e 112-octies. 6. All'allegato 1 della legge 8 marzo 1999, n. 50, e successive modificazioni, sono soppresse le previsioni di cui ai numeri 17, 22, 38, 39 e 44. 7. All'allegato A della legge 24 novembre 2000, n. 340, sono soppresse le previsioni di cui ai numeri 2, 4, 7, 13, 25, 31, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 40, 41, 56, 57, 59 e 60.
  7. Non so se è cambiato qualcosa, però in tutti i precedenti concorsi la necessità, sancita se non erro nel bando, di avere sempre con sè la tessera in qualunque prova di esame, è rimasta del tutto disattesa: dopo la preselezione nessuno mai, nè nei tre giorni di scritti nè all'orale, mi ha mai chiesto di esibirla.
  8. Cara Fiordiluna, se frequenti da tempo questo forum di sicuro avrai notato che gli interventi pittoreschi aumentano di frequenza e di intensità in concomitanza non solo e non tanto dell'accrescersi delle temperature quanto piuttosto degli appuntamenti concorsuali, che inevitabilmente portano con sè le tensioni che tutti conosciamo. Non me ne farei quindi un cruccio; anzi, se posso permettermi, perchè non provi a rendere il forum più vicino alla tue aspettative partecipandovi anche tu attivamente ? Viverlo come luogo di discussione, oltre che come inesauribile fonte di (preziosissime) informazioni , può forse far sì che il giorno in cui quelle notizie manchino ... beh non si viva quel collegamento come una perdita di tempo.
  9. Infatti ! Proprio per questo chiedevo se qualcuno poteva dare per attualmente prevalente un orientamento piuttosto che l'altro.
  10. monteirorossi

    pegno di azioni

    In caso di pegno di azioni è (o era, visto che la questione troverà soluzione con la riforma) ampiamente discussa la sorte delle azioni acquistate in virtù dell'esercizio del diritto di opzione. Tra le due tesi maggiormente seguite (le azioni spettano liberamente al socio / il pegno si estende alle nuove azioni), c'è qualcuno che sa quale delle due, attualmente, può dirsi prevalente ? (forse la prima, considerata la scelta operata dal legislatore della riforma ?) C'è giurisprudenza recente a favore dell'una o dell'altra ? Grazie
  11. Beh, se può esservi di conforto anche la mia esperienza, posso dire che queste righe del Commissario avrei potuto scriverle anch'io fino al 19 dicembre scorso (con minore maestria di Simenon, ci mancherebbe). Dopo il primo assalto al concorso ho iniziato a lavorare per raggiungere l'indipendenza economica che mi ha consentito di sposarmi; ho dato un altro concorso nel quale sono stato steccato alla preselezione; poi è arrivato il terzo tentativo ... ed ora sono qua (e dalla laurea sono trascorsi quasi 9 anni). In bocca al lupo !
  12. Come che sono ? E' incredbile riscontrare lacune su argomenti così basilari ... Trattasi comunque dell'ultimo ritrovato in materia di igiene orale.
  13. tra questi non dimenticherei la profonda disquisizione di congedo: microgranuli o non microgranuli ? Dilemma ancora senza risposta ...
  14. a tutti gli amici di RR da parte della folta rappresentanza qui riunita in gita al convegno
  15. l'importante è non dimenticarsi che al Ced ed all'Ergife era molto ma molto più dura ...
×
×
  • Crea Nuovo...