Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 17/12/2016 in all areas

  1. 14 points
    Salve a tutti, apro questa discussione al fine di condividere le informazioni - ufficiose o/e ufficiali - relative al prossimo bando. Prego ai "Guest" di astenersi dallo scrivere notizie infondate ed insulti gratuiti. Ciò premesso, io vi riporto ciò che mi é stato riferito: - bando ad aprile 2017; - scritti a novembre 2017 o febbraio 2018. Naturalmente credo che sia stata solo un'ipotesi, sebbene dotata di un certo fondamento. In sostanza, verrebbe confermata la cadenza di 1 concorso ogni 18 mesi. Tuttavia, in questa prospettiva, si rende assai verosimile l'accavallamento dei 2 concorsi, quello appena svolto ed il prossimo, con il conseguente (e malaugurato) fenomeno dei bis-notai. In ultimo - ma non per ultimo, dato che tutti noi abbiamo bisogno di fortuna - colgo l'occasione per porgere a voi tutti i miei auguri di buona fine e buon inizio ... Che con il nuovo anno possa realizzarsi tutto ciò che desideriamo!!!
  2. 8 points
    Meritereste di incrociare sulla vostra strada il Vladislav III di Valacchia Hagyak, per gli amici Vlad Țepeș, in un giorno in cui è particolarmente nervoso e incazzato. Ora se volete parlare delle soluzioni andate nei post all'uopo aperti e apritene di nuovi. RISPETTATE GLI UTENTI CHE VOGLIONO LEGGERE SOLO L'ANDAMENTO DELLE CORREZIONI
  3. 6 points
    Avendo pubblicato sia questo che le sedi per i nuovi trasferimenti del 2018, sicuramente hanno definito la pianta organica ed i posti liberi da mettere a concorso. Penso il nuovo bando sia nell'aria, poi se questione di poche ore o di giorni non so. Ragionevolmente si potrebbe pensare che nell'arco di due settimane al massimo debba uscire, dipende anche dalle tempistiche di pubblicazione del decreto di indizione nella Gazzetta Ufficiale.
  4. 6 points
    potresti evitare di intasare il forum degli stessi link si tratta di rispetto degli altri utenti e delle regole del forum Chi vuole è ben in grado di aprire la relativa discussione e di andarseli a vedere Grazie
  5. 5 points
    Sarebbe possibile ritornare alla precedente modalità, per cui anche nel forum "concorso notarile" potevano scrivere soltanto utenti registrati? Da quando possono scrivere anche i "Guest" il forum è scaduto di livello: sono aumentati gli insulti e il disordine. Grazie P.S. Non tutti ovviamente, ma alcuni è evidente che scrivendo come "Guest" si sentono più liberi.
  6. 4 points
  7. 4 points
    Infatti. Secondo me con un bando a novembre si finisce a maggio..
  8. 4 points
    Ragazzi, come da sempre avete avuto modo di constatare, il concorso é molto aleatorio ed é fortemente caratterizzato da disparità di trattamento (vuoi dovuta a sviste "valutative", vuoi determinata da altro). Tuttavia, una cosa é certa: se non si fanno errori, si vince! Pertanto, cerchiamo di guardare avanti: il passato non si può cambiare. Riposiamoci quest'estate per essere pronti per la prossima sfida. Concentriamoci sui nostri errori al fine di non commetterli più la prossima volta: é inutile, oltre che deleterio per noi stessi, pensare agli errori altrui che sono stati "condonati". E ve lo dice uno che ha passato la scorsa estate a leggere - con il fegato in mano - i compiti dello scorso concorso. Basta farsi il sangue amaro!!!
  9. 4 points
    E' possibile ricevere una comunicazione ufficiale degli amministratori del blog in merito alle motivazioni sottese all'improvvisa "scomparsa" della discussione attivata in merito al "concorso notarile 2014"? GRAZIE
  10. 4 points
  11. 4 points
    In questo sito, mi sembra sempre auspicabile leggere il favore di coprire tutti i posti in bando; è possibile, anzi, che fra coloro che hanno consegnato, vi siano anche 1000 ragazzi ad essere preparati, e quindi prenderne "solo" 500 sia in realtà un torto (perché a questo punto gli esclusi "preparati" si possono lamentare con diritto). Il fatto è che, tenendo conto della preparazione media di chi affronta questo concorso, si può di converso osservare che erano troppo basse le percentuali dei concorsi del passato e non questa ad essere troppo alta (se ci sono i posti....) Non dobbiamo preoccuparci della qualità media di coloro che passano (se ci siamo noi), perché quelle sono "preoccupazioni" che sono state sempre contestate ai notai in attività per tenere baso il numero dei nuovi notai. O alcuni già si sentono notai in pectore?
  12. 4 points
    La futura generazione di giuristi, sarebbe ben lieta e fortunata di avere in futuro la concorrenza più che dimezzata, altro che costretta a sopportare un ingiusto limite e penalizzazione. A 18 anni essere escluso a causa di uno sbarramento alla facoltà di giursprudenza, può essere la tua fortuna, perchè potresti, se sei intelligente, intraprendere un percorso universitario migliore con maggiori possibilità di sbocchi occupazionali, anche all'estero e diventare ingegnere, economista, chimico, etc. Non negare a nessuno la laurea in giurisprudenza e poi scoprire che hai buttato i migliori anni della tua vita per un titolo di studio che vale meno di un diploma tecnico-professionale, è in sostanza creare una massa di falliti, istruiti pur sempre falliti, che sanno cos'è la Costituzione e il divieto del patto leonino, ma non sanno dove guadagnarsi il pane se viene meno il mantenimento dei genitori. Se i politici avessero almeno un pizzico di cuore, dovrebbero includere nelle tasse universitarie una polizza assicurativa che ti ti garantisca un minimo vitale per almeno altri 5 anni dopo la laurea in legge, al fine di fartene prendere un'altra che non sia inutile come la prima per trovare lavoro. Nei film americani non fanno vedere come funzionano le università americane, le quali sono molto selettive e soprattutto di secondo grado, cioè prima devi avere una qualsiasi laurea, dalla filosofia a matematica, ingeneria o medicina, per poi iscriverti al corso triennale in diritto.
  13. 4 points
    Che noia, però. Tanto sto concorso è come il governo. tutti si lamentano ma non cambia mai na cippa.
  14. 4 points
    Se in un atto c'è un muto e il notaio dice che costui legge l'atto ad alta voce, o è avvenuto un miracolo o c'è un falso in atto pubblico da parte del professionista che rogita.
  15. 4 points
    RICORDO A TUTTI CHE QUESTO TOPIC E' RISERVATO A NOTIZIE INERENTI AL PROSSIMO BANDO. PER DISCUTERE SULLE SCUOLE NOTARILI ESISTE GIA' UN ALTRO APPOSITO TOPIC GRAZIE
  16. 3 points
    Per me, una commissione lavora bene, giudiziosamente, approfonditamente, ecc. ecc., solo se mi promuove .... i conti e le valutazioni li faccio dopo
  17. 3 points
    Tutto quanto sopra (accavallamento di date concorsuali, bis notai, percentuali variabili nel tempo di promossi, ecc.) accade ormai da diverso tempo; per chi ha vissuto o studiato la storia dei concorsi notarili, nulla è nuovo, solo che oggi si ha a che fare con 500 e 300 posti, mentre prima si aveva a che fare con 150/200 o 250 posti, mi meraviglio che ancora ci si meravigli o ci si scandalizzi. Comunque, fra due anni (fine 2018) dovrebbe essere rivista (per legge) la tabella, e quindi sarà proposto una aumento delle sedi in linea con la nuova legge. Chi fra noi potrà ancora fare i concorsi (essendo nei limite delle tre consegne) potrà essere contento, chi non potrà fare i concorsi (per raggiunto limite) imprecherà, e chi, nell'intanto, sarà diventato notaio (per aver vinto questo concorso) .... imprecherà lo stesso, per "mutata" visione professionale
  18. 3 points
    Volendo fare un pronostico ragionato e più preciso, considerato che: - ultimamente le date vengono comunicate da 2 mesi e mezzo a 3 mesi prima (vedi ultimi due concorsi); - le settimane "26 marzo - 1 aprile" e "2 - 8 aprile" sono quelle pasquali; - la settimana "19-23 marzo" mi sembra un po' prematura (ci sarebbero "solo" 2 mesi dalla comunicazione delle date al concorso - mia opinione fondata su dati degli ultimi concorsi); ipotizzerei 10-11-12 aprile oppure 17-18-19 aprile.
  19. 3 points
    ma chi te l'ha detto? Così però inventi, non dai risposta ai problemi della traccia che erano già numerosi Allora potevi presupporre 10 contratti di locazione in essere.
  20. 3 points
    un persona di media intelligenza oggi sceglie un'altra strada. Te lo dice uno che l'ha intrapresa 15 anni fa
  21. 3 points
    Se escludiamo agosto, hanno corretto 1046 elaborati in 7 mesi, vale a dire mediamente 150 elaborati al mese. Quindi ancora 4 mesi circa di correzioni; considerato che dal 20 dicembre al 10 gennaio presumibilmente faranno poco o niente, è verosimile che i risultati escano da metà febbraio in poi. Quanto alle tempistiche, siamo in linea con gli altri concorsi (notarili) purtroppo... un anno e tre mesi circa. Anzi, per quel che mi riguarda molto meglio rispetto al concorso passato in cui impiegarono un anno e due mesi (scarsi), con 300 elaborati in meno da correggere e soprattutto 3/4 dei consegnanti ''cassati'' (alla ''casso'') al primo elaborato (aggiungo io: mortaccivostra!) Quanto ai numeri, direi che non ci possiamo lamentare; attualmente passano circa il 28% dei corretti; di questo passo dovrebbero coprire circa 450 posti su 500.... quindi rimarrebbe scoperto il 10% dei posti banditi in totale; il che, considerando anche il numero elevato di posti banditi, è un ottimo risultato. Volendo fare un paragone sempre col concorso scorso, direi che, quanto ai numeri, sta andando di lusso, considerato che in quel caso coprirono 236 posti su 300 (scoperti circa il 21% dei posti banditi)
  22. 3 points
    Tranquillo nessuna gaffe io lavoro per vivere non vivo per lavorare Ho avuto ben più grandi soddisfazioni, forse come dici tu la realizzazione di un Sogno che si chiama Alberto e ha poco più di 1 anno
  23. 3 points
    Non è possibile spiegarlo, più che un sogno forse è una maledizione Ne senti parlare quando sei bambino o da ragazzo (anche senza avere parenti notai) e il tarlo ti entra in testa. Passano gli anni ti informi e c'è qualcosa in questa professione che ti attrae come il canto delle sirene. Inizi a studiare e frequentare lo studio notarile. Frequenti le scuole e senti parlare delle istituzioni (io ho assistito a lezioni di Avanzini, Mascheroni e Barassi) Mi ricordo Barassi che disse che il Notaio è polveroso dentro Il fascino dei grandi Maestri ti trascina nel vortice Il lavoro è spesso routinario ma poi arrivano i primi clienti che ti ringraziano per l'aiuto Parli con giovani come te che stanno compiendo passi fondamentali (comprare case e stipulare mutui di 30 anni), gli spieghi i problemi, le clausole; parli con genitori preoccupati per la futura successione e non vogliono che i figli litighino e cerchi di trovare la soluzione giusta per loro e li vedi rincuorati. Poi ci sono le grandi operazioni, i closing, i milioni che girano. Ma servono solo per le chiacchere con gli amici al bar. Perché a fine giornata con mia moglie parlo più di chi ho aiutato rispetto alle grandi operazioni
  24. 3 points
    no sono nell'elenco di quelli a cui stai fracassando le palle... e comunque se non ti sei laureato con i buoni spesa serve un ricorso amministrativo non penale
  25. 3 points
    no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui no soluzioni qui Grazie
  26. 3 points
    Non paragonarei l i vecchi concorsi a quelli attuali. Prima era un concorso ragionato basato su tracce volte a premiare uno studio sedmentato e ragionato. Oggi premia chi ha letto un particolare libro o seguito una scuola particolare. Ciò spiega che molti vincitori sono piccoli e al primo concorso. Sai la massima e ok. Ecco a cosa è dovuta la decadenza della professione. Al proliferare di queste scuole rette da indovini e da notai imprenditori. Viva il grande maestro capozzi.
  27. 3 points
    se per voi correre significa essere a meno della metà delle correzioni dopo 6 mesi, avete una concezione del tempo particolare. Andrebbe detto che, indipendentemente da paletti e simili cretinate, non si può impiegare così tanto per correggere soprattutto tenendo a mente gli orrori degli scorsi concorsi dove evidentemente non leggevano i compiti o forse conoscevano l'italiano(non solo il diritto) meno dei corretti. Questi aggiornamenti sembrano tanto la famosa droga ai poveri.
  28. 3 points
    Ragazzi...so che sembra strano...ma il bando è da 500.... quindi minimo 450 ne devono fare.. stanno solo facendo il loro lavoro...
  29. 3 points
    Niente contro il signor Mattera o chiuque altro ma mi permetto di due cose dopo le cavolate che leggo da anni (ripeto da anni), avendo iniziato questa "carriera concorsuale" da ormai qualche anno: 1) dopo ogni concorso dalle scuole arrivano voci di bandi a brevissimo. Perchè? Forse perchè nessuno (che non sia alle prime armi) si iscriverebbe a un corso dopo un concorso sapendo che bisogna aspettare almeno 1 anno per il bando? Mi sembra tanto l'effetto che si ha quando si prenota un hotel su booking e il sito ti dice che hanno appena prenotato 4 camere in quelle date. L'effetto ansia sale. La verità è i concorsi si hanno a circa 18 mesi di distanza media l'uno dall'altro (tranne l'anno, mi sembra 2012, dei due concorsi febbraio e novembre) 2) troppa gente parla ma mai cita le fonti. Io ho frequentato tante scuole, notai, e ho amici che lavorano e frequentano altri notai, ministeri ecc. Chi vive il mondo notarile da qualche anno ne sente di voci ma alla fine quante sono vere e quante aria fritta. Io mi sono abituato a fare due cose: chiedere sempre prima chi l'ha detto e usare la mia testa perchè certe cose sono cavolate atomiche (vedasi la storia del rinvio dello scorso concorso entro 1 mese dagli scritti per un fantomatico articolo nel bando. Mi è bastato cercare il bando precedente in rete e scoprire che in tutti i bandi vi era lo stesso inciso).
  30. 3 points
    4)) cominciate a comprendere cosa significa vivere in un sistema a concorrenza reale 5) abbandonare l'ego del so tutto io, perché c'è sempre qualcuno che ne sa più di voi ... !
  31. 3 points
    Il silenzio di queste 123 visite senza nessun commento è sinonimo di silezioso rispetto per una determinazione 'illo tempore' comune a molti. Imparati due lingue e iscriviti ad buon master o, almeno, fai queste cose ora che hai la giusta età per poterlo fare e, solo dopo, pensa agli studi per il concorso notarile. In alternativa ricordati, un giorno, che qualcuno provò a darti questo consiglio.
  32. 3 points
    E' la solita storia...., vorrei sapere nella storia dei concorsi quale (o quali) è/sono quello/i che è/sono considerato/i di ottimo livello e di partecipazione; in 8 ore, con tutto quello che chiedono e con la tensione, insomma non in condizioni ottimali, non è facile fare un elaborato "di livello", pur avendone le capacità
  33. 3 points
    Giusto è intervenire sul limite delle consegne sia a Notariato che a Magistratura (concorsi che viaggiano sullo stesso binario), tuttavia il calo dei praticanti, oltre che al limite, è dovuto al calo delle iscrizioni nelle università, ma questo è compito delle istituzioni. Noi possiamo solo fare osservazioni nel merito delle proposte e direi che dal punto di vista giuridico, i giovani avvocati dell' A.I.G.A. (e qualche sito web abbastanza improvvisato) non hanno ancora chiare funzioni e ruoli di avv. e Notai, essendoci incompatibilità tra la professione di avvocato e l'esercizio della pubblica funzione notarile, in quanto mentre l'avvocato è un consulente di parte, il Notaio è terzo rispetto alle parti ed esercita le sue funzioni solo in nome e per conto dello stato. Infatti: a) L’art. 1 della legge notarile (legge 16 febbraio 1913 n.89), esordisce affermando che “I Notai sono ufficiali pubblici istituiti per ricevere gli atti tra vivi e di ultima volontà, attribuire loro pubblica fede, conservarne il deposito, rilasciare le copie, i certificati e gli estratti” b) il codice penale, nell’art. 357 n.2 definisce il Notaio come la “persona che esercita permanentemente, con retribuzione, per obbligo, una pubblica funzione amministrativa consistente nell’attribuzione della pubblica fede, in nome e per conto dello Stato”. c) gli articoli 2700 codice civile e 221 ss.cpc, chiariscono la funzione di pubblica fede che il Notaio attribuisce all’atto: la pubblica fede conferisce all’atto pubblico una particolare forza probante. L’atto pubblico redatto dal Notaio infatti, “fa prova fino a querela di falso sia della provenienza del documento dal pubblico ufficiale che lo ha formato, sia delle dichiarazioni delle parti, sia degli altri fatti che il pubblico ufficiale attesta avvenuti in sua presenza o da lui compiuti”. d) l’atto pubblico va considerato come prova legale, ossia quale documento il cui effetto probatorio è sancito dalla legge senza che il Giudice possa esprimere un convincimento diverso, in deroga alla norma generale contenuta nell’art. 116 c.p.c. in virtù del quale il Giudice valuta le prove secondo il suo prudente apprezzamento: infatti già la citata norma, contiene l’inciso “salvo che la legge disponga diversamente”, con ciò riferendosi a quei casi in cui vi è una restrizione dell’ambito di apprezzamento del giudice. A riguardo si è parlato in dottrina (PATTI) anche di “prova legale assoluta”, dal momento che non è ammessa una prova contraria per vincere l’efficacia probatoria dell’atto pubblico. Da ciò deriva anche la ontologica incompatibilità dell’ufficio di Notaro con la professione di avvocato. NON PUOI SVOLGERE LA PROFESSIONE DI AVVOCATO E ALLO STESSO TEMPO FARTI LE PROVE E IL TITOLO ESECUTIVO DA SOLO Pertanto come il Notaio, ai sensi dell'art. 2 l.n. non può svolgere le attività giudiziarie che sono prerogativa dell’avvocato, volte alla tutela delle esigenze della collettività sociale, allo stesso modo, l’avvocato ai sensi della l.247/2018 (art. 18 credo) non potrà svolgere le funzioni pubbliche proprie del Notaio, stante appunto la assoluta incompatibilità delle rispettive funzioni. LODEVOLE E' L'IMPEGNO MOSTRATO DAI GIOVANI AVV.TI DELL'A.I.G.A....... PERTANTO, VISTO CHE LA LEGGE NOTARILE PREVEDE LA PRATICA RIDOTTA PER GLI AVVOCATI ED ALLA LUCE DELLA LORO BUONA VOLONTA', PREVIO SVOLGIMENTO DELLA IMPRESCINDIBILE PRATICA, SPERO SI SIEDANO A CONCORSO. DAVVERO UN SINCERO IN BOCCA AL LUPO
  34. 3 points
    Concordo. Se uno vuole deve poter provare anche 10 volte. Ci possono essere mille motivi per cui uno non riesce a farcela nei primi 3 tentativi: chi lavora, chi ha problemi familiari, chi deve crescere un figlio, chi semplicemente è più lento a studiare.
  35. 3 points
    ahahah mi fa ridere la soluzione prospettata dall' AIGA, visto che diminuiscono i praticanti notai, diamo le competenze dei notai agli avvocati...come dire, visto che i panda sono sempre di meno, disegniamo macchie nere sugli orsi polari
  36. 3 points
    sembra una partita di hockey su ghiaccio, sostituzioni libere, dentro in quattro dalla panchina e via...
  37. 3 points
    Guardate che un notaio oggi, a seguito, dell'eliminazione delle tariffe si mette in tasca pulite circa 200 euro ad atto. Ma lo sapete che tolto il 22% di iva circa 500 euro su ogni atto vanno versate ogni mese all'archivio ? E tolte quelle circa 500 euro dovete conteggiare visure, impiegati, assicurazione alta, spese di studio ,affitti e di quello che rimane l'anno dopo dovere togliere quello da pagare in sede di diachiarazione di redditi, quindi alla fine sull'atto che avete fatto l'anno prima ci avete guadagnato circa 200 euro. E non é neanche detto che stipulate perché oggi c'è sempre un notaio pronto a fare l'atto a 50 euro netti pur di lavorare. Quindi oggi si lavora solo sulla quantità, il sistema sta implodendo, le spese ed i contributi sono quasi pari ai guadagni. Se pensate di fare i notai per guadagnare scappate finché potete.
  38. 3 points
    Non è questo il topic giusto. Ci sono i topic sulle varie prove oppure puoi scrivere direttamente in "Quid iris". Qui nessuno ha intenzione né di leggere né di scrivere nulla riguardo le prove.
  39. 3 points
    Scusatemi il francesismo ma dopo otto anni mi sono rotto il cazzo di questo concorso... Mi viene soltanto da piangere, non ne posso più! Mi ha rovinato la vita
  40. 3 points
    Cara Allegra, Credimi, qualche annetto e un po' di esperienza ce l'ho, questo ......è un paese decotto. Se vuoi avere un futuro con una laurea in giurisprudenza alle spalle (ormai.. è tardi), rafforza il tuo inglese e vai a farti un master di quelli che ti segnano il dna professionale, tipo alla New York University o altra prestigiosa università anglosassone e "sparisci" da questo paese più in fretta che puoi fermandoti all'estero a vivere. Sennò qui correrai il rischio di bruciare tanta energia vitale. Quando ancora sento parlare di "Ministero" e "Magistratura" come ancore del proprio futuro professionale in Italia mi viene veramente la pelle d'oca. Completamente errato è poi che nelle grandi law firm "a 40-45 anni guadagni dai 200k a 1 m ma prima avrai lavorato come un minatore". Magari fosse così. Nelle big law firm che oggi, dopo continue fusioni, sono praticamente tutte anglosassoni, se non vedono in te un vero candidato alla partnership gia' quando sei sui 30-32 anni massimo, sei fuori, e succede alla maggior parte, che poi ricominciano la salita altrove. Vero invece quanto detto sugli studi medio piccoli. Ridicolo poi è che i magistrati facciamo la bella vita! Il problema è che...qui è il mondo del lavoro che si sta trasformando. L'era digitale l'hanno paragonata ad una rivoluzione ancora più importante di quella industriale. Porterà entro i prossimi 25 anni secondo le stime alla soppressione del 47℅ dei lavori attuali. Il che vuol dire mondo del lavoro esacerbatamente competitivo e aggressivo. Ti rendi conto che..non puoi permetterti di "sbagliare"? Ci sono comunque, Allegra, sempre dei punti fermi nell'esperienza comune: 1) se si è ferinamente determinati a perseguire una strada, probabilmente ce la si farà, ma bisogna esserlo; e non mi pare tu abbia ancora una direzione, quindi attenta a percorrere la strada notarile senza occuparti d'altro: potresti trovarti dopo anni, magari a 32-33 proiettata nel mondo di un lavoro (se l'avventura non riesce) che ti riderebbe addosso quando portassi quali referenze ai colloqui "ho fatto 5/7/10 anni di studi notarili". Perché...benche' molti non se ne rendano conto (ma li capisco), l'esperienza notarile di un laureato che si presenti 32enne al mondo del lavoro vale appena più del due di briscola; 2) la grande sfida di questa vita nel mondo del lavoro è capire dove stia il talento che ciascuno di noi ha, ognuno per sé, per qualcosa. Pochi lo afferrano. Tu non lo hai ancora capito se stai "brancolando". 3) la regola delle regole, nel dubbio, è sempre la stessa da sempre: segui il tuo istinto. Ma se non senti che il tuo istinto ti porta al notariato..stai molto attenta. Ciao
  41. 3 points
    io credo che se attendiamo qualche giorno troveremo scritto sul sito del ministero quanti compiti hanno corretto e quando hanno iniziato. ad ogni modo, dato che dovremo attendere per un'infinità di tempo, suggerisco di dimenticarsi delle correzioni e di pensare ad altro (concorso o non concorso)
  42. 3 points
    Abbandona questa tua malsana idea di intraprendere gli studi per il concorso notarile finché sei in tempo: magari qualcuno lo avesse detto a me con la stessa lucidità e sfrontatezza risparmiandomi stupide affermazioni "bon ton"! I pieni voti della laurea fanno sentire forti e pronti a tutto, lo so, ma in realtà è carta straccia perché 8 su 10 sono bravi come e più di te. Lo studio per il concorso notarile ti fa scivolare progressivamente e silenziosamenrte fuori dal mondo del lavoro dandoti una preparazione solo in parte spendibile nelle altre professioni legali e inducendoti, se non hai forza sufficiente, a sacrifici personali che, soprattutto allo stato attuale, non sarebbero ripagati nemmeno se riuscissi a vincere.
  43. 3 points
    Scusa, se mi permetto: ma non esageriamo con le cifre. Anche nelle law firms più rinomate e blasonate, gli avvocati che guadagnano dai 200.000 mila euro a 1 milione di euro sono una infima minoranza rispetto alla percentuale di legali che lavora in queste strutture (Erede Bonelli - Gianni Orgoni - Chiomenti - NCTM - ecc......). I legali che fatturano 200.000 all'anno (vale a dire, a spanne: 18.000 /20.000 euro al mese) sono soltanto i Soci fondatori e gli equity partners (forse) e non certo gli altri. Non solo: le cifre citate (da 200.000 in su) sono, di regola, riconosciuto soltanto ai Soci fondatori e agli equity partners che lavorano nel dipartimento di Merger & Acquistions e/o nel dipartimento di Banking & Finance. Gli altri avvocati (Tax, Amministrativisti, Giuslavoristi, Avvocati civilisti "classici", ecc ......) percepiscono importi nettamente inferiori. Inoltre, gran numero di avvocati disponibili ha sicuramente favorito un abbassamento delle fatture che le grandi strutture legali sono disponibili a riconoscere. La verità è un'altra, come hanno sottolineato altri: la laurea in Legge sconta il gravissimo limite di non essere "spendibile" all'estero, se non in esperienze di nicchia, dunque chi aspira ad una carriera professionale importante (e magari scevra dai limiti "italici", quali nepotismo, corruzione, raccomandazione, ecc....) farebbe bene a considerare, prima di iscriversi alla Università, un corso di laurea più "internazionale" di quello di Legge.
  44. 3 points
    Io non so che risposte tu stia cercando, ma secondo me non le troverai di certo qui. Tu sei già fortunata, hai già un esempio in famiglia, cosa che la stragrande maggioranza di noi non aveva quando ha iniziato. Puoi andare in studio, toccare con mano. Non sono scelte che possono essere fatte scrivendo in un forum, anche perchè troverai tutto e il contrario di tutto. Secondo me il notariato è come un amore, ti prende di pancia, irrazionalmente(anche perchè se pensi a tutte le difficoltà che incontrerai molto probabilmente lasceresti perdere), non ti metti a tavolino a controllare costi/benefici, è quasi una vocazione. Riesci ad andare avanti solo ed esclusivamente se è una cosa che vuoi con tutte le tue forze e,purtroppo, magari non riesci nemmeno ad ottenere il grande risultato. La vera domanda che ti devi porre è, secondo me, il notariato è la mia vera passione?
  45. 3 points
    Condivido, soprattutto tenendo presente che ad oggi non sappiamo nulla sul precedente le cui buste verosimilmente saranno zeppe di polvere.
  46. 3 points
    Vorrei anche io spendere due parole su tutto ciò. Personalmente mi sono affacciato al notariato 5 anni fa orientato, fin da bambino, alla realizzazione di questo sogno incredibile. La prima persona con cui ho dovuto scontrarmi è stato mio padre; quando tornai a casa, una sera, dissi: papà vado a scuola notarile; mi guardò e disse: "Moreno sai che diventano notai solo i figli di notai o chi ha la possibilità di amicizie forti e noi, purtroppo, non abbiamo nulla da offrire a questa causa". Rimasi spiazzato perchè le persone che dovevano spronarmi e incentivarmi erano le prime a palesarmi l'insuperabilità di un concorso per pochi eletti. Trovai, tuttavia, in me, la forza di lottare e dopo 5 anni, due concorsi e una consegna ho superato il concorso. Tutto ciò per dire che purtroppo nella gente c'è la convinzione che questo sia un concorso falsa fatto per pochi noti (nel mio paese ancora si chiedono quali super doti innaturali io abbia avuto per sbaragliare le pastette di questo concorso). Personalmente ho sempre pensato che il concorso notarile si vince con un mix di elementi ossia preparazione (elevatissima) e fortuna; negli anni ho conosciuto molti figli di notai e li ho visti studiare come me e più di me e loro, come me hanno rinunciato ai loro sabati per risolvere una traccia o leggersi uno studio del cnn. E' evidente che l'articolo sia la solita buffonata a cui la stampa moderna ci ha abituato. Si pubblicano due pagine di un compito palesando grafia diversa quando invece essa è evidentemente uguale; si sottolinea la lettura ad alta voce del muto quando è evidente che la candidata ha commesso una svista, poichè se mi costituisci bene il comparente e sai quale norma della l.n. si applica non può che essere mera distrazione quella di scrivere lettura ad alta voce per il minorato, infine, si spaccia per nullità una causa di annullabilità. L'articolo, inoltre, getta fango su tutto il concorso e su tutti noi ultimi vincitori (palese è il messaggio che passa anche solo osservando la vignetta), senza che sia stato consentito un adeguato diritto di replica da parte nostra. Ciò detto, non voglio difendere nessuno ne tanto meno far finta che un problema concorso non ci sia. Le possibili migliorie da apportare sarebbero tante a cominciare dalla eliminazione del limite della vergogna, passando per una riduzione dei tempi di correzione e per una revisione del concorso che preveda l'assegnazione di tracce più umane. Secondo me invece che perderci in reciproche accuse e discussioni infinite si dovrebbe agire proponendo. Da un lato gli studenti (che a mio avviso dovrebbero organizzarsi in corporazione a tutela dei loro dritti) dall'altro i notai (i giovani come me in primis perchè più vicini alle problematiche odierne del concorso) dovrebbero iniziare a parlarsi e a studiare soluzioni improntate al miglioramento del concorso e della professione. Invece che fare la guerra (bocciati/vincitori; figli/non figli; notai giovani/notai anziani) bisognerebbe lottare per una causa comune ossia la risoluzione dei problemi del concorso e la tutela della professione notarile che è una delle più antiche e necessarie del mondo. Tutti insieme, poi, si dovrebbe scendere in mezzo alla gente per far capire cosa "costa" diventare notai in termini di rinunce, sacrifici, lacrime e per illustrare alla società l'importanza del notai per la società stessa. Dal mio canto, non potrò dimenticare mai le fatiche degli ultimi 5 anni e soprattutto non dimenticherò chi ancora studia e per il solo fatto di aver superato la barricata non inizierò a pensare solo a me stesso ma, in linea con le mie possibilità, cercherò di fare mie le istanze di tutti quelli che ancora lottano per vincere il concorso notarile al fine di assumere un atteggiamento propositivo nell'ambito del notariato. Auspico all'unione tra notai e candidati (che molto spesso lavorando negli studi sono il motore del notariato) al fine di migliorare l'accesso e affermare l'autorevolezza della professione. Un caro saluto a tutti. MB
  47. 2 points
    Gli agenti immobiliari sono i primi a piangere, dato che, almeno nella mia zona, il mercato é in stasi. Alla fine l'ottenimento del sigillo diventa una sfida con se stessi... Io lo voglio: non mi importa se e quanto si guadagna!!😣
  48. 2 points
    pare che il CNN abbia già la soluzione per coprire le nuove sedi: sempre facendo fede alle proprie tempistiche (bibliche), ha imposto già da ora il divieto assoluto di usare i contraccettivi per i notai. con l'appoggio del Vaticano, si cerca di aumentare il tasso di natalità, e soprattutto di evitare che possibili "corruttibili" proletari possano accedere al sigillo col passare degli anni. forza ragazzi/e fate figli a go go!
  49. 2 points
    figurati d'altra parte è vero L'aspetto positivo è che se salta l'opzione notariato sono pronto per il training camp coi Marines
  50. 2 points
×