Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 15/01/2019 in all areas

  1. 2 points
    Notizie sul numero delle domande pervenute al Ministero?
  2. 2 points
    Anche perché come fai a non farti fare fesso al momento della dettatura della traccia 🤔? Ti alzi e meni al commissario? Mah
  3. 2 points
    tutti tranne lui e ferro, unti del signore per la salvezza dell'intera umanità.
  4. 2 points
    ►15 gennaio 2019 - Pubblicazione delle date, del luogo, nonché delle modalità di presentazione dei concorrenti relativamente allo svolgimento delle prove scritte del concorso. Si avvisa che le prove scritte di cui all’art. 5 del bando di concorso, per esame, a trecento posti di notaio, indetto con D.D. 16 novembre 2018, si svolgeranno nei giorni 1, 2, 3, 4 e-5 aprile 2019, in Roma presso l’ERGIFE PALACE HOTEL Via Aurelia n. 617-619. I candidati dovranno presentarsi entro e non oltre le ore 8.30. I concorrenti ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dal concorso, saranno tenuti a presentarsi per l’identificazione e per la consegna dei testi di consultazione, conformemente a quanto previsto dall’art. 7 del bando di concorso, in Roma presso l’ERGIFE PALACE HOTEL- Via Aurelia n. 617- 619- dalle ore 8.00 alle ore 13.30, esibendo uno dei documenti di cui all’art. 7 comma 11 del bando, secondo il seguente ordine: il giorno 1° aprile 2019, i candidati i cui cognomi iniziano con le lettere dalla “A” alla “K”; il giorno 2 aprile 2019, i candidati i cui cognomi iniziano con le lettere dalla “L” alla “Z”. Non saranno, in ogni caso, accettati testi presentati nei giorni delle prove scritte. Nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – del 1° marzo 2019 si darà eventuale comunicazione di modificazioni del luogo, delle date di svolgimento delle prove scritte e delle modalità di convocazione dei concorrenti. Il presente avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti.
  5. 1 point
    Se con 90-100 promossi su 300 posti messi a bando ci saranno "sviste", l'offesa arrecataci sarebbe doppia: oltre il danno, la beffa. Davvero spero con tutto il cuore che non sia come la scorsa volta, in merito alla quale parlare di estrazione a sorte é un eufemismo!
  6. 1 point
    discussione - come sempre, ahime'- inutile, sobillata dal solito utente monotematico che da 8 mesi a questa parte " vive e vegeta "(solo) sul forum .chi ancora e'sano di capoccia ne tragga le conclusioni.
  7. 1 point
    è stato così anche nei concorsi passati. ho visto con i miei occhi compiti la cui promozione grida ancora oggi vendetta all'eterno.
  8. 1 point
    mi hanno detto di si, non so quando ma sicuramente a breve
  9. 1 point
    Ma il concorso in generale o "la selezione dei veri notai/eccellenze/somme maestà"?
  10. 1 point
    Perchè dubiti, LUI è l'onniscente conosce il passato il presente e il futuro per questo riesce a dire e scrivere tutto ciò
  11. 1 point
    allora potrebbe tranquillamente tornare a studiare, visto che l'hanno scritta con i piedi.
  12. 1 point
    Se non c'è mutuo non puoi farlo. Perche non dovrebbe essere lecito. E' una normale fideiussione data per il mutuo ben diversa dalla fideiussione del donante cui si fa riferimento per la problematica in questione. L'ho visto fare più volte e credo che l'aver fatto una donazione non impedisce al donante di prestare una garanzia in un mutuo. La fideiussione che voi state facendo è la classica polizza donazionesicura.it. La paga di regola chi vende visto che le garanzie per evizione deve darle chi vende......anche se possono accordarsi diversamente
  13. 1 point
    11418 DEL 12 NOVEMBRE 1998. Quelli acquistati durante la separazione non ricadono in comunione perchè questa opera dal momento della riconciliazione nei rapporti interni tra i coniugi, e dal momento della annotazione della riconciliazione ex art. 69 d.p.r. 396/2000 per i terzi
  14. 1 point
    altra soluzione è quella di far intervenire il donante nel mutuo quale terzo garante di tal che poi l'obbligo di garantire incomba su tutti gli eredi. La rinuncia alla opposizione secondo me serve a poco perche: a) non opera per i primi vent'anni; b) il donante potrebbe contrarre nuove nozze o avere altri figli o riconoscerne altri......
  15. 1 point
    ricorda però che i creditori hanno la possibilità di esperire l’azione di riduzione ex art. 524 cod. civ., richiedendo la riduzione delle donazioni e delle disposizioni testamentarie lesive della quota di riserva spettante per legge al debitore legittimario, surrogandosi a quest’ultimo . Nel caso di soggetto dichiarata fallito, tale azione è esercitabile direttamente da parte della curatela
  16. 1 point
    ah condò... prrrrrrrrrrrrrrrrr
  17. 1 point
  18. 1 point
    Si infatti questa è la stradominante tesi ante riforma 4/2018. Però questo nuovo art. 537 bis cpp letteralmente sembra dire: "tu giudice penale, quando condanni un soggetti per uno dei fatti del 463 cc, devi dichiararne anche l'indegnità a succedere rispetto alla persona offesa dal reato". Secondo me è una norma scritta male, non so se questo è l'obiettivo che voleva raggiungere il legislatore, ma la lettera della norma questa è.
×