Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content on 29/05/2017 in all areas

  1. 1 like
    Si trattava dell'originario art. 6 della L.N. che fu abrogato nel 1994; in Italia vi erano alcune persone che erano state autorizzate all'esercizio delle funzioni notarili (già negli anni Sessanta (alcuni me li ricordo ancora che, seppur pochi, hanno esercitato anche negli anni Ottanta), per tutti l'autorizzazione fu revocata nel 1994. Quindi alludevo al fatto che potesse essere riproposta questa norma, in casi eccezionali: "Nelle isole dove non esista alcun notaio, nei comuni o nelle frazioni di comune, sprovvisti di notaio e che per le condizioni topografiche o di viabilità non possono agevolmente, anche solo per certi periodi dell'anno, comunicare con i luoghi viciniori provvisti di notaio, potrà essere autorizzato temporaneamente a esercitare le funzioni un aspirante al notariato o, in difetto, il cancelliere della pretura o il podestà o il segretario comunale o altro tra i funzionarî o i privati residenti nel luogo, che sia reputato di sufficiente idoneità. " La provvisiorietà significava anche diversi anni .... l'idoneità lasciava il tempo che trovava Come vedi vi è anche un riferimento all'aspirante notaio ..... ma il passo all'avvocato è breve
  2. 1 like
    Sarebbe da stupidi favorire un'altra categoria e lasciare fuori chi ha fatto la pratica notarile, studiato tanto per il concorso e che non può più partecipare solo per un assurdo e inutile limite...facciamo diventare notai gli avvocati.. e quelli che si sono dedicati da sempre al notariato?? Pazzesco....