Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content on 19/03/2017 in all areas

  1. 1 point
    E' contra legem, l'art. 5 co. 3 del D.L. 132/2014 recita :" 3. Se con l'accordo le parti concludono uno dei contratti o compiono uno degli atti previsti dall'articolo 2643 del codice civile, per procedere alla trascrizione dello stesso la sottoscrizione del processo verbale di accordo deve essere autenticata da un pubblico ufficiale a cio' autorizzato. Con tutto il rispetto per il giudice di Pordenone.
  2. 1 point
    non può essere una sentenza ma un decreto motivato del presidente del tribunale (2674-bis + 113-ter disp att).Vogliono sottrarre competenze ad altri e non hanno nemmeno le loro ben chiare nella testa. In ogni caso la sentenza non dice quello che riportano le bufale su web ma dice che essendoci nulla osta del p.m o omologa del presidente del tribunale si può trascrivere sulla base di tale circostanza. Se il notaio gli avv vogliono fare il concorso devono superare
  3. 1 point
    La sentenza è totalmente inutile, finché il codice civile è scritto alla maniera attuale. Non capisco perchè, invece, ti picchi tanto. Se non cogli il nesso tra chiusure di categoria di stampo medievale e limite all'accesso, perdonami, sarò miope, ma è tuo il problema. Nostro, invece, quando esprimiamo un'opinione non avallata da anton3. Se non ti piace quello che scrivo passa oltre, risparmiandoti un sorriso non richiesto.
  4. 1 point
    Non vedo nulla di strano in questa sentenza. Le legislazioni nazionali "possono" fissare competenze esclusive (dei notai o di altri professionisti) se ci sono giustificate ragioni. "Possono", non "devono". Dipende dalla legislazione interna di ogni stato (per intenderci, la UE non sta dicendo che la scelta della repubblica ceca per cui stipulano pure gli avvocati sia sbagliata). Ma è sempre stato così, in base ai principi europei. Nulla di clamoroso.
×